Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

user_mobilelogo

 

Vellore, 6 Dic.

Il Ramanasram di Tiruvannamalai ha smentito qualsiasi coinvolgimento nell’azione dell’ Archaeological Survey of India (ASI) di dichiarare il tempio di Arunachaleswara in Tiruvannamalai un “monumento d’importanza nazionale”. 

Rispondendo alle asserzioni fatte in alcuni circoli politici che il Ramanasram fu strumentale  nell’influenzare l’Associazione del Ministro della Cultura e Turismo, Jagmohan, a indurre l’ASI a dichiarare il tempio un monumento nazionale, durante la sua visita al Ramanasram, nel dicembre scorso.

V.S. Ramanan, presidente del Ramanasramam,  ha dichiarato che Mr. Jagmohan visitò l’Ashramam soltanto al ritorno dal tempio e dalle colline di Annamalai; il Ministro gli disse soltanto che aveva in programma di promuovere il turismo nei centri spirituali in tutta l’India, che cultura e turismo potevano essere la sola via di collegamento ai centri spirituali.

Il Ministro gli disse anche che aveva in programma di promuovere un “turismo spirituale” in Tiruvannamalai, Kancheepuram, Tirupathi e Pondicherry nel sud dell’ India.

Il presidente del Ramanasramam ha smentito categoricamente, non ha mai detto al Ministro di rilevare il Tempio di Arunachaleswara.

 

THE HINDU

 

Tiruvannamalai Saturday, December 7, 2002

 

By Our staff Reporter