Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

user_mobilelogo

Maganlal L. Bhatt, 82 anni, è oltrepassato in pace Martedì, 16 Luglio nella casa di suo figlio a Parlin, New Jersey.

M. L. Bhatt è stato un uomo fattosi da sé, nato a Babra, Gujarat. Ha viaggiato a lungo attraverso l’India, con diversi incarichi professionali. Mentre si trovava a Bombay nel 1946, si è unito alle Golden Jubilee Celebrations di Sri Ramana Maharshi, ed è stato allora che il seme di 'Ramana' si è piantato in lui. La sua crescita spirituale è stata lenta fino al 1952, quando la sua devozione per il suo Guru e per Dio è sbocciata ed ha consumato tutto il resto. Ha avuto quattro figli (Chhaya, Maya, Geeta, e Virat), e tutti hanno seguito il suo buon esempio e sono diventati devoti del Bhagavan.

Durante i suoi ultimi anni, quando gli si facevano domande su Bhagavan, iniziava sempre parlando con entusiasmo, ma presto la sua voce diventava tremolante, le lacrime scendevano ed egli si chiudeva nel silenzio. La sua devozione trascendeva le parole. Durante i suoi ultimi giorni ha sofferto molto. Quando gli veniva chiesto come stava, rispondeva, "Si, il corpo prova dolore. Io no."

Quando i suoi ultimi istanti sono giunti, Geeta e Virat erano seduti sul pavimento al fianco del letto; la sua graziosa e pia moglie, Indira, sedeva silenziosamente al suo fianco. Alle 8:45 del mattino Indira ha visto un lampo di luce. Guardando verso la finestra ha notato che era un giorno limpido e soleggiato. Rivolgendo ancora lo sguardo al suo compagno di una vita, ha visto il suo respiro cessare in quel preciso momento. Maganlal Bhatt è stato assorbito nella luce di Arunachala, il Sé.

 

September/October 1991
vol. 1 - No. 5