Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

1879  Lunedì 30 Dicembre – corrisponde al 16 del margali (mese) del pramadi (anno) Tamil – Stella PurnavasuArdra Darshan. Nato alle ore una del mattino a Tiruchuli (‘Sri Sundara Mandiram’).

1891  Parte per Dindigul, dopo aver completato l’educazione elementare a Tiruchuli.

1892 18 febbraio: Morte del padre, Sundaram Iyer. Si trasferisce a Madurai. Studia alla scuola Scott Middle School e all’American Mission High School.

1895  Novembre: Sente nominare il nome ‘Arunachala’ da un anziano parente.

1896 (metà del mese di luglio): ‘L’Esperienza della Morte’ a Madurai termina nella completa e permanente Realizzazione del Sé (‘Sri Ramana Mandiram’).

Sabato 29 agosto: Lascia Madurai per Arunachala.

Martedì 1 settembre: Arriva ad Arunachala – Rimane nel Tempio, immobile, all’interno della Sala dalle Mille Colonne, sotto l’albero Illupai, nel Patala Linga (cella sotterranea), qualche volta nel Gopuram.

1897  Si trasferisce a Gurumurtam nella periferia della città (i primi mesi dell’anno). Rimane nel santuario e nel vicino boschetto di Mango.

1898   Maggio: Lo zio Nelliappa Iyer visita Bhagavan al boschetto di Mango.

 Settembre: Si muove verso Pavalakkunru.

 Dicembre: La madre Alagammal visita Bhagavan a Pavalakkunru.

1899  Febbraio: Si dirige al Colle, Arunachala. Dimora in varie grotte, ma per lo più nella grotta Virupaksha, usando come residenza estiva l’antro dell’albero di Mango.

1900   Risponde alle domande poste da Gambiran Seshaya, alla grotta di Virupasha.

1902   (Ciò che è sopra riportato fu pubblicato come Self-enquire)

1902   Risposte alle domande di Sivaprakasam Pillai (Who am I?)

1905   Si trasferisce a Pachaiammam Koil per sei mesi durante un epidemia – Ritorna al Colle.

1907 18 Novembre: Momenti d’incontro tra Bhagavan e Kavyakanta Ganapati Muni. Bhagavan impartisce l’upadesa (insegnamento) a Muni.

1908   (da gennaio a marzo): Vive a Pachaiammam Koil (con Ganapati Muni e altri), torna di nuovo a Virupaksha. Traduce in prosa Tamil il Viveva Chudamanai e il Drik Drisya Viveva di Adi Shankara.

1911   Novembre: F.H. Humphreys, il primo occidentale, incontra Bhagavan.

1912   Seconda esperienza di morte al Tortoise Rock in presenza di Vasudeva Sastri ed altri.

1914   Offre preghiere (canti) ad Arunachala per la guarigione dalla malattia di sua Madre.

1915 Scrive in versi Il canto del Pappadum per far piacere alla madre. I seguenti furono scritti durante i giorni a Virupaksha: Arunachala Aksharamanamalai, Arunachala Padikam, Arunachala Ashtakam, Traduzione del Devi Kalottara, Traduzione dell’Inno a Dakshinamurti, Guru Stuti e Hastamalaka Stotra.

1916   Si sposta a Skandashram.

1917  Compone in sanscrito Arunachala Pancharatnam. La madre si stabilisce a Skandashram. Sri Ramana Gita scritta in sanscrito da Ganapati Muni.

1922 Venerdì 19 maggio: Mother’s Maha SamadhiA metà dicembre: si stabilisce nel presente luogo dello Sri Ramanasramam.

1927  Compone l’Upadesa Sara in Tamil, Telegu, Sanskrito e Malayalam. 24 aprile: Compone l’Atma Vidya (Self Knowledge).

1928  Compone Ulladu Narpadu (quaranta versi sulla Realtà) in Tamil e Malayalam (Sat Darshanam).

1930  Sat Darshanam in Sanscrito (tradotto dal Tamil da Ganapati Muni).

1933  Traduce in Tamil l’Agama: SarvajnanotharamAtma Sakshatkara,.

1939  Giovedì 1 settembre: La fondazione progetta con Bhagavan il Matrubhuteswara Temple.

1940  Seleziona 42 versi dalla Bhagavad Gita (ora con il titolo The Celestial Song) e li traduce in Tamil e Malayalam.

1947  Febbraio: Compone Ekatma Panchakam (Cinque Versi sul Sé) in Telegu e Tamil.

1948  18 Giugno: La mucca Lakhsmi consegue il NirvanaTraduce in Tamil l’Atma Bodha di Adi Shankara.

1949  Giovedì 17 marzo – Kumbabhishekam al Matrubhuteswara Temple in presenza di Bhagavan.

1950  Venerdì 14 aprile: Brahma Nirvana di Bhagavan ore 20,47. In quel momento una stella cadente, molto luminosa, dal sud (l’attuale Nirvana Room) si muoveva lentamente, attraversando il cielo, verso nord  per poi sparire dietro il picco di Arunachala – fu osservata da molti in varie parti dell’India.