Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

user_mobilelogo

Ramana Maharshi e il suo insegnamento.

Introduzione (Tratta dall'Introduzione del libro) .

Nel 1896 uno studente di sedici anni abbandonò la famiglia e, spinto da una costrizione interiore, lentamente si incamminò verso Arunachala, una santa montagna e centro di pellegrinaggio del Sud dell'India. Al suo arrivo gettò via tutto il denaro e i suoi possessi e si abbandonò alla consapevolezza che gli si era improvvisamente rivelata: la sua reale natura era coscienza senza forma, immanente.

Il suo assorbimento in questa consapevolezza era così intenso che egli era completamente dimentico del suo corpo e del mondo; gli insetti divorarono alcune parti delle sue gambe, il suo corpo si debilitò, poiché raramente egli era abbastanza conscio da nutrirsi e i suoi capelli e le sue unghie crebbero a dismisura.

Dopo due o tre anni di questo stato iniziò un lento ritorno alla normalità fisica, un processo che continuò per parecchi anni.

La sua consapevolezza di se stesso come coscienza non fu alterata da questo cambiamento fisico e rimase continua e non offuscata per il resto della sua vita. Secondo il linguaggio Indù egli aveva "realizzato il Sé"; cioè egli aveva realizzato per diretta esperienza che nulla esisteva al di là di una indivisibile e universale coscienza che nella sua forma immanifesta veniva sperimentata come essere, o consapevolezza, e nella sua forma manifesta come apparizione dell'universo.

Indice del Libro .

Introduzione Prefazione


PARTE PRIMA Il Sé

1. La natura del Sé

2. Consapevolezza e Ignoranza

3. Il Jnani


PARTE SECONDA Indagine e abbandono

4. Autoindagine - Teoria

5. Autoindagine - Pratica

6. Autoindagine - Concetti errati

7. Abbandono


PARTE TERZA Il Guru

8. Il Guru

9. Silenzio e sat-sanga


PARTE QUARTA Yoga e meditazione

10. Meditazione e concentrazione

11. Mantra e japa

12. Vita nel mondo

13. Yoga


PARTE QUINTA Esperienza

14. Samadhi

15. Visioni e poteri psichici

16. Problemi ed esperienze


PARTE SESTA Teoria

17. Realtà del mondo - Teorie sulla creazione

18. Reincarnazione

19. La Natura di Dio

20. Sofferenza e moralità

21. Karma, destino e libero arbitrio


Glossario

Note e riferimenti Bibliografia


Un commento sul libro

Il libro presenta l'insegnamento complessivo del Maharshi nella stessa forma con cui esso veniva normalmente impartito: il dialogo. La forma dialogica usata da Platone viene usata da questo Filosofo-jnani per mostrare ai discepoli come la Realizzazione del Sé sia possibile anche nella vita quotidiana. Godman attinge a diversi libri per questo mosaico - ben riuscito - dell'insegnamento non duale di Ramana Maharshi.

 

a cura di David Godman - Edizioni "Il Punto di Incontro" - Casella postale 504 - 36100 Vicenza